lavoro

Perchè assumere solo giovani è un errore

Pubblicato il
innovatori

Innovazione e talenti In un’epoca di 28enni multi-miliardari e abbandoni universitari di grande successo, lo stereotipo più comune di un innovatore corrisponde ad un trasandato 20enne che scrive codice fino a tarda notte. A causa di questa idea e al più basso costo dei giovani talenti, le imprese “lasciano andare” i lavoratori più anziani nel […]

lavoro

Buone e Cattive prestazioni

Pubblicato il
Buone-Cattive

Nel mondo professionale si definiscono buone prestazioni quelle che soddisfano le specifiche. Se farete ciò che vi viene detto, nei tempi e nel rispetto del budget, allora avrete fatto un buon lavoro. Un cattivo lavoro, quindi, è quello che richiede una sistemazione o una reiterazione di qualche operazione o produce un output scadente. Nell’economia delle […]

lavoro

L’economia della conoscenza distrugge occupazione o ne crea?

Pubblicato il
economia-conoscenza

La tradizionale economia dei mulini fu distrutta dall’arrivo delle macchine a vapore. L’avvento dei frigoriferi eliminò migliaia di posti di lavoro prima occupati nella produzione, trasporto e vendita di ghiaccio. I robot hanno preso il posto di molte lavorazioni che prima erano svolte da operai. Ma si può sostenere che quelle tecnologie hanno ridotto l’occupazione?

lavoro

Il lavoro in Giappone: un paradosso

Pubblicato il

“Pur essendo all’avanguardia mondiale nell’automazione e nella robotica, il Giappone presenta un curioso paradosso. Chi lo ha visitato sa che in diversi servizi c’è una sovrabbondanza di manodopera. Per esempio, negli alberghi o nei grandi magazzini ci sono ancora le signorine che accolgono la clientela negli ascensori. Perfino ai controlli di sicurezza degli aeroporti (…) […]