Digitale

Digitale cosa significa?

digitale cosa significa

Digitale è una parola che sentiamo molto. Ma cos’è il “digitale”?

Spesso si pensa immediatamente alla tecnologia ma il digitale è più di un semplice codice binario fatto di 0 e 1, è qualcosa di più di smartphone, computer e Facebook. È molto più di un canale per vendere prodotti.

Il “digitale” è soprattutto una mentalità. È l’aspettativa di avere risposte istantanee sempre online. È una cultura.

Quali sono le caratteristiche del digitale e come influiscono nel modo in cui le aziende dovrebbero essere organizzate per essere digital?

Un’organizzazione per essere digital dovrebbe essere:

  • Cliente-centrica: essere collegati ai clienti è fondamentale. Perché? Con la tecnologia che abbiamo sui nostri smartphone significa che i clienti possono scegliere con chi, come e quando comprare, con il semplice tocco di un pulsante.
  • Basata sui dati: le aziende hanno accesso a una grande quantità di dati generati dalle interazioni digitali tra utenti e servizi offerti. I Big Data sono in grado di consentire alle aziende di fornire un servizio migliore utilizzando bene questi dati.
  • Collaborativa: la tecnologia ha permesso alle persone di connettersi ovunque si trovino in modi nuovi utilizzando strumenti come Facebook, LinkedIn, Instagram e Skype.
  • Cross-funzionale: i clienti si aspettano un servizio continuo multicanale. Questo significa che le organizzazioni a silos delle aziende devono essere suddivise o l’esperienza del cliente sarà penalizzata.
  • Accetta idee da chiunque: la provenienza delle idee non è più riservata alle persone più pagate in azienda. Tutti nell’organizzazione dovrebbero avere il potere di portare intuizioni e proposte, questo include anche i clienti.
  • Adattativa e flessibile: la connettività del digitale ha consentito nuovi modi di lavorare. Tempi e spazi di lavoro flessibili (smartworking) devono essere il quotidiano. L’adattabilità viene data da team di lavoro piccoli e agili.
  • Accettare di fallire: con il cambiamento causato dal digitale a una velocità così elevata, le aziende devono permettere al personale di fare errori, sperimentare e provare cose nuove. A volte funzionano, a volte no, ma le organizzazioni devono accettare questi rischi.
  • Mentalità commerciale: tramite i dati che possono essere generati serve una maggiore comprensione dell’efficacia del proprio impatto commerciale in termini di vendite o risultati finanziari.
  • Trasparente: nell’era dei social media, non è il caso di mantenere troppi segreti. Informazioni, buone o cattive, su aziende, governi od organizzazioni possono essere condivise a livello globale con un semplice tocco di un pulsante.
  • Abbraccia il cambiamento: non è un mondo statico le nuove tecnologie stanno emergendo in continuazione quindi le aziende devono adattarsi al cambiamento continuo per sopravvivere.

Il digitale è una parola che racchiude un modo completamente nuovo di approccio al business.
Tutto ciò che fa un’azienda ne è impattata. Adottare un modo di pensare digitale è ciò a cui mira la “trasformazione digitale“. L’obiettivo è usare questa mentalità per migliorare le prestazioni delle persone, per migliorare i processi aziendali e infine i prodotti e i servizi offerti.

Nelle prossime puntate approfondirò alcuni dei temi trattati, se vuoi segnalarmi qualche argomento di tuo interesse usa i commenti qui sotto. A presto!

Credit to DotNative

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.